Sostieni la squadra del tuo cuor…


 

– MACERATESE  1922

Il calcio a Macerata arriva nel 1905 grazie alla società Robur Macerata. Negli anni ’10 nascono altre società sportive come la Virtus (dedita soprattutto alla ginnastica), l’Helvia Recina e il Club Football Universitario. Le prime gare sono solo delle esibizioni tra le squadre citate, che rappresentavano diversi quartieri cittadini.

nel 1922, il Macerata F.C., l’Helvia Recina, la Virtus e la Robur Macerata (che sarà successivamente rifondata) danno vita all’Unione Sportiva Maceratese. Il colore scelto è l’azzurro, modificato in seguito quando si decide di giocare con la maglia bianco-rossa in omaggio al vessillo comunale. Negli anni 30 la squadra milita numerosi stagioni in prima divisione, prima della storica promozione in sere B del 1940.

Dopo la guerra la Maceratese riparte dalla prima divisione, restandoci per molti anni ancora. Nel 1967 sfiora nuovamente la sere B contro il Perugia. Negli anni 80’ la squadra conoscerà l’incubo delle prime retrocessioni nelle categorie regionali, per poi riprendersi il professionismo(C2) negli anni 90’. Nel 97 sfiora la serie C1 soccombendo al Livrono. A maggio 2009 arriva l’ufficializzazione del fallimento della società. Grazie alla FIGC, la Fulgor Maceratese eredita la rosa della società fallita.  Dopo due stagioni in Eccellenza marchigiana la squadra ritrova il pieno successo la scorsa stagione.

 -MACERATA  (43.019 abitanti)

Città legata ad una storia ricca e millenaria, Macerata dal 2009, è la più estesa delle Marche, in seguito cioè al distacco dei sette comuni dell’Alta Valmarecchia dalla provincia di Pesaro e Urbino che deteneva fino ad allora tale titolo.

Macerata aderisce all’Associazione delle Città d’Arte e Cultura.

La Rassegna di Nuova Musica giunta alla XXX edizione fu fondata da Stefano Scodanibbioed è oggi uno degli eventi di musica contemporanea più importanti d’Italia.

È da segnalare la stagione lirica nell’originale e suggestivo sferisterio che si tiene durante il periodo estivo; il teatro ospita anche la manifestazione musicale Musicultura.

L’università è tra le più antiche nel mondo fondata nel 1290 con la lettura dell’editto in tutta la regione da parte di Bartolo da Sassoferrato che annunciava la fondazione di una scuola di diritto nella città.

Pistacóppi è il nome con cui vengono chiamati i piccioni di Macerata e, come conseguenza, questo è divenuto un soprannome simpatico e scherzoso dei maceratesi. Un altro tradizionale appellativo dei maceratesi è quello di vrugnulù (prugne). Sebbene questi appellativi facciano parte della tradizione orale non mancano pubblicazioni che ne attestano l’uso conclamato

l piatto tipico maceratese sono i vincisgrassi anche noti anche come “svinci”, una sorta di lasagne al forno. Il piatto connota Macerata e la sua area, tanto che il suo nome è stato adottato dall’omonimo gruppo maceratese di pop demenziale.

 – IL TIFO ORGANIZZATO

Accanto ai numerosi successi della squadra biancorossa il pubblico maceratese ha sempre riposto in maniera calorosa. I primi sintomi della nascita del tifo organizzato si hanno negli anni settanta. I Boys Macerata saranno uno dei punti di riferimento nonché il nucleo di maggior spessore negli anni ottanta. Proprio in questo periodo si affacceranno in gradinata altri gruppi importanti, come i Mods e i Forever Ultras Rata.

Gruppi che hanno seguito le sorti della Maceratese anche negli anni novanta, dove per alcune stagioni è comparso lo striscione “United Supportters”, sigla che molto probabilmente riuniva i vari gruppi al seguito.

Dopo il 2000 con le stagioni di serie C2 e serie D, la base portante del tifo è stata affidata al “Nucleo 1979”. Negli ultimi anni “Armata” è stato lo striscione che ha dominato il tifo dei bianco rossi. Attualmente la gradinata è tappezzata da diversi stendardi che tuttavia non richiamano, almeno in apparenza, i vecchi gruppi ultras.

Rivalità: Quella maggiormente sentita è sicuramente contro Civitanova. Derby che ha sempre calamitato l’attenzione di un’intera comunità, non solo sportiva. Negli anni 80 questa gara portava anche 10 mila persone all’ Helvia Recina. Clima sempre teso culminato anche con numerosi scontri tra le opposte tifoserie.

Oltre alla Civitanovese, ricordiamo l’acceso antagonismo con le corregionali Fermana, Jesina, Fano, Pesaro, Tolentino, ed alcune “esterne” come Foligno e Teramo.

 

Annunci
Pubblicato su Campionato. 33 Comments »

AntiSecITA – Polizia Italiana Owned&Exposed


“Da settimane ci divertiamo a curiosare nei vostri server, nelle vostre e-mail, i vostri portali, documenti, verbali e molto altro. Siamo in possesso di una notevole mole di materiale: ad esempio documenti sui sistemi di intercettazioni, tabulati, microspie di ultima generazione, attività sotto copertura; file riguardanti i Notav e i dissidenti; varie circolari ma anche numerose mail, alcune delle quali dimostrano la vostra disonestà (ad esempio una comunicazione in cui vi viene spiegato come appropriarvi dell’arma sequestrata ad un uomo straniero senza incorrere nel reato di ricettazione).

Il livello di sicurezza dei vostri sistemi, al contrario di quanto pensassimo, è davvero scadente, e noi ne approfittiamo per prenderci la nostra vendetta”

fonte: http://anon-news.blogspot.it/