Sostieni la squadra del tuo cuor…


GIULIANOVA CALCIO

Scudetto_Giulianova_Calcio

Il calcio a Giulianova vede la luce nei primi anni venti e precisamente nel 1924 nasce la SS Giuliese. Un passato ricco di storia calcistica che ha visto i giallorossi toccare la serie C ed il calcio professionistico sin dagli anni 40’.

Negli anni settanta il Giulianova rimette piede nel calcio che conta, sfiorando la serie B la prima volta nella stagione 73-74.

La decade successiva e gli anni novanta, hanno visto i giallorossi alteransi tra campionati di serie C2 e serie C1, alcuni dei quali da protagonisti come quello del 1999 dove per la seconda volta nella storia i giuliesi guardano da vicino la serie cadetta, sogno infranto contro la Jeve Stabia nei playoff.

images

Dopo altri tornei professionistici negli anni a venire,nell’agosto del 2012,  la società non è in grado di iscriversi al campionato di Seconda Divisione, a causa di problemi finanziari.

Il Giulianova riparte dalla massima serie regionale nel settembre dell stesso anno. La stagione 2012-13 si chiude con un secondo posto dietro un sorprendente Sulmona.

376796_4219493300075_673634479_n

Il notevole distacco (10 punti) dalla terza classificata, permette però ai giuliesi la partecipazione diretta alla fase nazionale dei play off per la categoria superiore. L’andata contro l’Imolese è disastrosa (0-3), ed il ritorno non basta per compiere la rimonta (1-1). L’approdo dei giallorossi in quinta serie avviene tramite ripescaggio, causa le mancate iscrizioni di numerose compagini di Serie D e Lega Pro.

GIULIANOVA (23.606 abitanti – PROVINCIA DI TERAMO)

download

Città storica, possiede una forte vocazione commerciale e turistica, e si colloca fra le più frequentate stazioni balneari dell’Adriatico.

giulianova2

Giulianova propriamente detta, conosciuta anche come Giulianova Paese o Giulianova Alta, e Giulianova Lido o Giulianova Spiaggia. La prima comprende il centro storico e si estende su una collina di modesta altitudine (68 m s.l.m.) a circa un chilometro dalla linea costiera, mentre il Lido è costituito dalla parte più moderna e turistica, sviluppatasi nel corso del Novecento sulle rive dell’Adriatico.

images (1)

Città di origini romane trova la sua valenza culturale e artistica nelle diverse chiese presenti nella cittadina. Punto di forza della della tradizione culturale è di certo il cibo di chiara estrazione marittima e non solo.

Da sottolineare la particolare focaccia fritta che si trova in molti bar e stabilimenti. Deliziosa!!!

IL TIFO ORGANIZZATO

20052006_giulianova-genoa_004

Primi passi negli anni 70, ma è nel 1979 che nasce il Commando Ultras Giulianova, che guiderà il tifo organizzato nella Ovest per diverse stagioni sportive. Negli anni ottanta e novanta in curva seguiranno altri gruppi come il Colletivo Blasco e i Pirates.

giulianova-300x210

La rivalità più sentita è certamente quella con il Teramo. L’estrema vicinanza tra i due centri ha da sempre dato un tocco di vivacità ed attesa in più a questo derby sentitissimo da entrambe le parti. Negli anni 90 e dopo il 2000 questa partita ha avuto anche prestigiosi palcoscenici come quello della serie C1.

Altre rivalità si sono consumate  con le corregionali Chieti, Lanciano e Avezzano.

Accese anche i confronti con i Sambini e gli Anconetani. Vecchie ruggini con  Frosinone, Sora e Martina Franca.

2uo01s2

Buoni i rapporti invece con i Pescaresi. Dal web risultano anche amicizie con Bologna, Spal e Juve Stabia.

calcio-giulianova-in-ritiro-da-lunedi-a-palena

Da menzionare anche lo stadio, il Rubens Fadini. Impianto piccolo, ma giusto e popolare. Con due curve, i distinti ed una tribuna. Insomma uno stadio da calcio come abbiamo sempre sognato dalle nostre parti.

2d17p5d

Annunci
Pubblicato su Campionato. 25 Comments »

25 Risposte to “Sostieni la squadra del tuo cuor…”

  1. aesernia Says:

    MARCOZZI IDOLO INDISCUSSO!!!

  2. Ultras della maglia Says:

    Frosinone culone

  3. Ultras della maglia Says:

    ISERNIA. Si allena con l’Isernia il portiere classe 92 Alfonso Manfredonia, ex Città di Marino e Turris (Torre del Greco). La società biancoceleste conta di tesserare l’estremo difensore assieme al centrale Cavallini, al fine di puntellare l’organico in vista della gara di domenica a Giulianova. Manfredonia si è allenato con il gruppo da martedì. Oggi nella partita di allenamento vedremo se il tecnico Renna lo inserirà nell’assetto titolare assieme a Cavallini, in questo modo capiremo anche se i due elementi verranno tesserati e gettati nella mischia già da domenica.

    Ma è quello che stava in eccellenza da noi?

    • Marione Says:

      si esatto, proprio lui

    • uomoparete Says:

      Sì è lui. mi ricordo che a Montenero stagione 2009/2010 durante l’esultanza al gol fece una grande cavalcata di campo e venne sotto di noi esclamando: “ueeee nuj mettimm o pesc mmocca a tutt quant!”
      Scese il gelo.
      Scherzi a parte, ho visto che l’anno scorso ha giocato titolare a Torre del Greco ed è stata una buona stagione per lui.
      Bene così, il portiere ci serviva. Mo ci serve tutto il resto…

  4. sempre gli stessi Says:

    non credo che i pescaresi abbiamo rapporti coi giuliesi e alcuni fatti lo possono confermare.

  5. aesernia Says:

    Retrò:

    Quando andammo a Morro D’oro(2002), ci fermammo a Giulianova per una sosta ricreativa sul lungo mare. Eravamo una quindicina di persone. Qualcuno ci avvisto’ e neanche 5 minuti dopo arrivarono un paio di macchine di tifosi del Giulianova(probabilmente giocavano in casa), tutt’altro che con aria minacciosa. Qualcuno di loro ci offrì anche da bere. Mi confidarono che nutrivano stima e rispetto per i pescaresi, addirittura all’inizio credevano fossimo tifosi del pescara.
    Naturalmente non fecero che parlar male dei rivali storici del Teramo.

    Paranoiettasez.GuidoeMaurizioDeAngelis

  6. Ultras della maglia Says:

    dopomla morte di sandri ci fu un incontro organizzato da loro abruzzo- molise(is e cb)
    Si fece di sera , credo proprio nel loro bar. i teramnai non la presero bene perchè pensavano ad una soluzione “neutra” e se ne andarono. Ma credo avessero avuto poca voglia di esserci e fu la classica goccia.
    Anche perchè in quel periodo tra casini con giuliesi e chietini erano stati decimati, mi spiegarono prima di andarsene, e vederseli a fianco gli sembrava troppo.

    Bella trasferta, andiamo!

  7. aesernia Says:

    Manfredonia disputò un’ottima stagione ad Isernia, come d’altronde molti di quella squadra miracolo che per un soffio sfiorò la D, al termine di un campionato difficile da dimenticare.

    Buona trasferta ragazzi

  8. maela Says:

    e se n’è andato pure panico…

  9. Ultras della maglia Says:

    Bella roba.
    Se non lo volevano non lo prendevano proprio. O se pensano che si sono apparati con noi e ora è a posto si sbagliano.
    Mandarlo via alla prima giornata è come dare a lui la colpa di 2 sconfittte e di una squadra di merda. Ed è una cosa mai sentita. Ed è una mancanza di rispetto per chiunque figuriamoci per lui che merita davvero.
    Ora diranno che è il mister a non volerlo così alla prossima sconfitta la colpa andrá a lui si sentirá sotto pressione e si dimetterá per non dovergli pagare nulla in caso di licenziamento.
    Carta letta.
    Peggio per loro, da oggi zero alibi e zero indulgenza.
    Ora vediamo chi sará il capitano dell’isernia e cosa farà.
    Isernini voccaraperta e allenatori da tribuna e “presidenti”vari vediamo come e quanto la seguirranno o se a novembre restituiranno gli abbonamenti e resteremo i soliti.

    Purtroppo capitolo chiuso ma per me che tifo isernia è una sconfitta. Da ultras però gli amici e il gruppo prima di tutto, quindi…….Tutti a giulianova

  10. cherokee everywhere Says:

    E’ solo un inizio, preparate gli antidepressivi per ultras della maglia.

  11. aesernia Says:

    Aspettando la reazione dei veri casual del tifo isernino e cioè quelli della firm “Panico totale”
    succer nu casin!

  12. Baffo Says:

    …davvero uno schifo mandar via il Capitano; per non parlare dei mugugni ascoltati domenica durante la partita col Sulmona non appena sbagliava un passaggio o un’azione…roba da non credersi. Davvero riconoscenza zero verso chi ha sempre dimostrato attaccamento e orgoglio per la Casacca (oltre a innegabili doti tecniche) . Letteralmente senza parole…che schifo.

  13. cherokee everywhere Says:

    Ragazzi è ufficiale panico è stato mandato via dall Isernia, non rientra nei piani giocatori del mister. Grazie per quello che hai fatto in questi anni, Ciao Nicola!

  14. Nero nel cuore Says:

    Anche Manfredonia ha lasciato il ritiro. Non sarà tesserato. Siamo messi male…..

  15. Nero nel cuore Says:

    Manfredonia è andato via non sarà tesserato

  16. steve ignorant Says:

    Ha fatto scalpore l’addio di Nicola Panico all’Isernia (CLICCA QUI): basti pensare che l’attaccante ha giocato per ben 3 stagione con la squadra molisana, vincendo anche un campionato di Eccellenza. Lo abbiamo contattato per conoscere i retroscena di questa decisione: “Mi hanno messo nelle condizioni di andar via. Non per ragioni economiche, sia chiaro. L’allenatore prima mi ha cercato e fatto firmare, poi mi ha inserito in un ruolo a me non congeniale. Ho fatto presente questa situazione: lui diceva che dovevo parlare con la società, ma poi quest’ultima mi ha sempre detto che non avevano problemi con me. Sono nato a Napoli ma mi sento isernino: nonostante ciò, dopo tanti gol fatti con questa maglia, sono stato costretto ad andar via. Futuro? Al 90% andrò al Bojano, mancano solo dei dettagli burocratici”.

    Per dio, non capisco granche’ di calcio ma pure un miope lo vedeva, cazzo. Non sanno tenersi uno, forse l’unico, che gioca per la maglia? Teste di cazzo.

  17. maela Says:

    razza di incompetenti,pure con 2 squalificati abbiam giocato contro il sulmona!!

  18. testa quadra vasto Says:

    Complimenti per il blog.ho letto anche l’articolo su di noi.credo che sono sempre stati scontri ultras no infamate alla termolese maniera.
    Volevo chiederti che impressione vi hanno fatto i giuliesi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...