Buon europeo a tutti


venerdì 8 giugno 2012 – Gruppo A
Polonia  – Grecia, 18.00, Varsavia
Russia – Repubblica Ceca, 20.45, Wroclaw

 Sabato 9 giugno 2012 – Gruppo B

Olanda – Danimarca, 18.00, Kharkiv
Germania – Portogallo, 20.45, Lviv

 Domenica 10 giugno 2012 – Gruppo C

Spagna – Italia, 18.00, Danzica
Irlanda – Croazia, 20.45, Poznan

 Lunedì 11 giugno 2012 – Gruppo D

Francia – Inghilterra, 18.00, Donetsk
Ucraina – Svezia, 20.45, Kiev

Martedì 12 giugno 2012 – Gruppo A

Grecia – Repubblica Ceca, 18.00, Wroclaw
Polonia – Russia, 20.45, Varsavia

Mercoledì 13 giugno 2012 – Gruppo B

Danimarca – Portogallo, 18.00, Lviv
Olanda- Germania, 20.45, Kharkiv

Giovedì 14 giugno 2012 – Gruppo C

Italia – Croazia, 18.00, Poznan
Spagna – Irlanda, 20.45, Danzica

Venerdì 15 giugno 2012 – Gruppo D

Svezia- Inghilterra, 20.45, Kiev
Ucraina – Francia, 18.00, Donetsk

Sabato 16 giugno 2012 – Gruppo A

Repubblica Ceca- Polonia, 20.45, Wroclaw
Grecia – Russia, 20.45, Varsavia

Domenica 17 giugno 2012 – Gruppo B

Portogallo – Olanda, 20.45, Kharkiv
Danimarca – Germania, 20.45, Lviv

 Lunedì 18 giugno 2012 – Gruppo C

Croazia – Spagna, 20.45, Danzica
Italia – Irlanda, 20.45, Poznan

Martedì 19 giugno 2012 – Gruppo D
Inghilterra – Ucraina, 20.45, Donetsk
Svezia – Francia, 20.45, Kiev

 

Giovedì 21 giugno 2012

Inizio quarti di finale

 

Domenica 1 luglio 2012

finale

 

 

About these ads

21 Risposte to “Buon europeo a tutti”

  1. aesernia Says:

    Il gruppo Irriducibili Chieti tiene a precisare, in merito ai fatti accaduti nella trasferta di Pagani, dati i racconti falsi e distorti che circolano sui mezzi d’informazione… la verità assoluta la raccontiamo noi

    Giunti al casello circa due ore prima dell’inizio della partita, veniamo immediatamente bloccati in un parcheggio vicino al casello autostradale a pochi km dallo stadio. Appena scesi dal pullman eravamo disponibili al dialogo per trovare una soluzione soddisfacente per entrambe le parti. Eravamo già consapevoli di non poter entrare, ma la nostra richiesta era semplicemente di arrivare almeno nei pressi dello stadio dove c’era un ampio parcheggio fuori dal settore ospiti, come già accaduto nella trasferta di Aprilia.
    Dopo un’ora e mezza di prese per il culo e sapendo che un altro pullman di non tesserati era arrivato tranquillamente nel parcheggio sopra citato senza nessuna tensione con la tifoseria locale, decidiamo di avviarci a piedi essendo liberi cittadini.
    Subito veniamo aggrediti con violenza e senza che nessuno di noi mostrasse un atteggiamento ostile, naturalmente non sottomettendoci ai loro soprusi ci siamo difesi dalla loro carica.
    Trattati come peggior criminali e limitati della nostra libertà, non contenti il giorno seguente il nostro gruppo viene colpito con degli arresti.
    Sono anni che veniamo perseguitati sistematicamente da una pesante repressione facendoci passare come il primo problema della città.
    Ora basta! Siamo stufi di questi abusi di potere, domenica si è superato ogni limite!

  2. pentro [apolitical-fan] Says:

    BUON EUROPEO A TUTTI?!

    MANNAGGIA CHI Vè MMUORT

    • Ultras della maglia Says:

      A pechino alle olimpiadi o in sudafrica tutti waka waka. Diritti zero e nessuno ne ha parlato.
      Fanno una puzza con questi cani, si attivassero per i diritti umani in ruanda, swaziland, siria, ecc.
      Battaglie giuste ma prima c’è altro. In ucraina stessa.

      I cani sono migliori di molti uomini,

  3. uomoparete Says:

    ERA stato picchiato la sera della finale di coppa Italia Roma-Inter il 5 maggio del 2010, senza nemmeno essere stato alla partito. Vittima Stefano Gugliotta, 26 anni. Ora per il suo pestaggio rischiano di finire nei guai altri poliziotti, oltre ai nove del Reparto Mobile già sotto processo che secondo l’accusa intercettarono il giovane in viale del Pinturicchio e abusarono del loro potere colpendo il ragazzo più volte provocandogli danni fisici permanenti: un indebolimento della mascella e uno sfregio al viso.

    Il gip Valerio Savio ha disposto infatti oggi l’iscrizione sul registro degli indagati, per i reati di calunnia e falso ideologico, aggravati dall’abuso dei poteri e dalla violazione dei doveri inerenti a una pubblica funzione, del vicequestore Massimo Improta e degli ispettori Guido Faggiani, Adriano Cramerotti, Andrea Serrao e Roberto Marinelli in relazione al verbale di arresto di Gugliotta redatto alle 3.30 del 6 maggio 2010.

    Identica iscrizione, per calunnia e falso, è stata disposta ”nei confronti dei sottoscrittori della comunicazione di reato al pm” e nei riguardi dell’agente Gianluca Provenzani per concorso nel reato di lesioni volontarie gravi e gravissime, contestato ai nove poliziotti già
    a giudizio. Delle nuove iscrizioni si è parlato oggi in apertura di processo quando la procura, in vista dell’udienza del prossimo 13 dicembre, ha chiesto di citare, tra i vari testi, anche Improta (che dovrà presentarsi, quindi, con l’assistenza di un avvocato). Nel disporre le nuove iscrizioni, il gip, in un provvedimento del 26 aprile scorso, ha disposto che il pm ”effettui accertamenti in ordine alle modalità con le quali vennero redatti verbale di arresto e comunicazione di reato (nella parte in cui si riferisce di una “violenta e concitata colluttazione ingaggiata da Gugliotta” e nella parte in cui si omette di riferire fedelmente cosa sia avvenuto sul mezzo di servizio su cui il ragazzo era stato fatto salire e tutta la dinamica su quanto avvenuto in via Pinturicchio la sera dei fatti), onde delimitare i contorni del concorso dei singoli ai reati ipotizzabili”.

    Contestualmente il gip ha archiviato il procedimento a carico di Gugliotta, recependo le conclusioni del pm Francesco Polino, convinto che il ragazzo sia stato vittima di un pestaggio gratuito e sia finito in manette (per resistenza a pubblico ufficiale) senza che ne ricorressero le condizioni. Agli atti dell’indagine culminata con il rinvio a giudizio degli agenti Leonardo Mascia, Guido Faggiani, Andrea Serrao, Roberto Marinelli, Andrea Cramerotti, Fabrizio Cola, Leonardo Vianelli, Rossano Bagialemani e Michele Costanzo, figurano i risultati della consulenza medico legale che ha accertato la natura delle lesioni riportate dalla vittima dell’aggressione, le dichiarazioni di numerosi testimoni oltre a un paio di filmati girati dai residenti della zona. Dopo l’arresto, Gugliotta, assistito dall’avvocato Cesare Piraino, rimase in carcere una settimana per poi ottenere la libertà perché il gip Aldo Morgigni ravvisò la mancanza di esigenze cautelari. Stando alla procura, la sera del 5 maggio 2010, Gugliotta, dopo aver visto a casa la partita, fu bloccato da un agente mentre si trovava in motorino con un amico in viale del Pinturicchio, abbastanza lontano dallo stadio Olimpico, teatro di scontri tra tifosi e forze dell’ordine. Il ragazzo fu prima colpito da un pugno sferrato da un poliziotto e poi malmenato a calci e manganellate da altri otto che lo arrestarono.

  4. NUTTY Says:

    …THE END!!!

  5. for my city, for my club, for my nation Says:

    a noi dei cani ucraini non ce ne frega un cazzo, fuori le milf dio can!!!!!!

  6. lunga vita agli ultras Says:

  7. LEGIONE Says:

    cyber DEVILSA quanto ne sai sul virus soprannominato Flame !!

  8. uomoparete Says:

    sede rifornita e aperta dalle 18 per le partite Polonia – Grecia e Russia – Repubblica Ceca.

    • Ultras della maglia Says:

      Visto il calendario odierno ci vogliono le bottiglie di vodka..
      Fate le serate alcoliche a tema.
      Domani birra tedesca e porto ghiacciato,per esempio.
      Quando gioca l’olanda menù psicotropo.
      Non è una cattiva idea
      Con l’ucraina cane al forno per pentro.. :)

  9. uomoparete Says:

    jesina – isernia
    le facce non sono coperte, ma ormai è su internet…

    http://www.fototifo.it/evento.php?e=7093

  10. Morris Says:


    €2012

  11. devilsa Says:

    very nice

  12. steve ignorant Says:

    cosa significa quella M che si vede in alto?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.